Cripta di S. Domenico
XVII sec.
Tra le ipotesi formulabili circa la funzione storica dell'ambiente attiguo alla cripta, quella più credibile è che esso sino al 1782 (anno in cui fu abolita l'Inquisizione) sia servito da camera di tortura per gli inquisiti. Durante gli scavi fu infatti trovata la carrucola per i "tratti di corda", supplizio usuale con cui venivano trattati i condannati.
Con l'abolizione dell'Inquisizione (Modica fu sede di un Commissariato d'Inquisizione, stimabile per importanza il quarto dell'isola, dopo quelli di Palermo, Messina e Catania), i domenicani utilizzarono l'ambiente come ossario per i deceduti tra la propria congregazione.



Per saperne di più:
Gli errori e gli orrori del fanatismo religioso (pt.1)
Gli errori e gli orrori del fanatismo religioso (pt.2)
Scalinata d’ingresso
Loculi verticali
Quattro dei loculi verticali, ricavati nella parete sinistra della cripta di S.Domenico, dove venivano appesi (al centro di ogni loculo è visibile il gancio in ferro di sostegno) gli scheletri dei membri della Confraternita del SS.Rosario. I simboli servivano ad indicare il ceto cui appartenevano i resti mortali dell'occupante. Eccezionale è il simbolo della tiara, il copricapo riservato ai soli pontefici, che il Preposito della Chiesa Madre di S.Giorgio era autorizzato ad usare in occasione di particolari funzioni religiose, in rappresentanza proprio del papa. Gli altri tre simboli rappresentano la berretta di un canonico, la corona di un aristocratico e alcuni ramoscelli di dubbio significato. Scopo di queste raccapriccianti e macabre esposizioni era quello di indurre nell’animo dei fedeli, laici ed ecclesiastici, il senso della vanità delle cose umane e dell'eternità di quelle divine.
Ingresso al secondo locale sotterraneo, originariamente adibito a camera di tortura. Nel 1791 fu trasformato in ossario comune.
Statua lignea di angelo o madonna
Affresco sulla volta
Tempera su gesso
© 1920-2018 – Tutti i diritti riservati. L'intero contenuto del sito è coperto da copyright.
È vietata la riproduzione, anche parziale, di immagini, testi o contenuti senza autorizzazione (vedi normativa vigente).
Maggiori informazioni? Mettiti in contatto
made by bonu-q