Incidente petrolifero a Ragusa
1955
- / -
Una perdita di metano aveva fatto scoppiare una valvola e di lì un enorme incendio. Si dice che stavano provvedendo alle operazioni di “swabbing”: si incendiava volontariamente ed in maniera controllata un certo quantitativo di greggio, ma improvvisamente, grazie alla rottura di una valvola “si sprigionava dalla tubatura del pozzo una altissima colonna di gas metano che si incendiava instantaneamente”.
Il pozzo fu coperto con un “sarcofago” in cemento armato di diverse tonnellate di peso e per spegnere l’incendio chiamarono Mr. Myron Kinley dagli Usa, il mago degli incendi nei pozzi di petrolio, il mangiatore di fuoco.

(Maria Rita d'Orsogna – fonte: IlFattoQuotidiano.it)
© 1920-2018 – Tutti i diritti riservati. L'intero contenuto del sito è coperto da copyright.
È vietata la riproduzione, anche parziale, di immagini, testi o contenuti senza autorizzazione (vedi normativa vigente).
Maggiori informazioni? Mettiti in contatto
made by bonu-q