Sicilia medievale
Dagli Arabi, ai Normanni e agli Svevi
Ed. Ass.Culturale Dialogo, Modica, 1995

INDICE

Capitolo I - La saga araba
I 'temi' bizantini di Sicilia. Il culto delle immagini. Siracusa, capitale dell'impero bizantino. L'espansione degli Arabi nel Mediterraneo. L'odissea di Eufemio e la conquista araba della Sicilia. L'emiro aglabita Ibrahim, mostro e scellerato tiranno. Sua impresa di Sicilia e l'eccidio di Taormina. Sua morte.

Capitolo II - L'epopea vichinga
I Vichinghi, tribù di stirpe scandinava. Atti di pirateria. Poligamia ed esplosione demografica vichinga. Cattura di schiavi. Religione vichinga e usanze funebri. La tragedia dell'isola di Lindisfarne. Invasione delle terre occidentali. Hrolf ottiene la futura Normandia. Conversione dei Vichinghi al Cristianesimo. Occupazione della Russia: Oleg, Igor, Olga e Vladimir. Conversione dei Russi al Cristianesimo.

Capitolo III - La crisi del papato
Marozia di Roma e Ageltrude di Spoleto, le due donne più corrotte del Medioevo. Saccheggio musulmano di Roma. La papessa Giovanna. Re Lotario, Waldrada e Teutberga. Lo scisma di Fozio. Papa Formoso. Morte e prigionia di pontefici. Teofilatto e la bellissima moglie Teodora. Imperatori Ottone II e Ottone III, che denunzia la pseudo donazione di Costantino. Papa Benedetto IX porta il papato al livello più basso, per discredito e immoralità.

Capitolo IV - I Normanni
I Normanni emigrano in Italia. I figli di Tancredi d'Hauteville, mercenari di Rainulfo normanno, signore di Aversa. Mercenari bizantini, per togliere la Sicilia agli Arabi. Giorgio Maniace. I Normanni conquistano parte della Puglia. Arriva Roberto il Guiscardo e il giovane Ruggero. Il Guiscardo ripudia la moglie Aberada e sposa Sichelgaita. Papa Niccolò II promuove duca il Guiscardo perché muova guerra ai Musulmani di Sicilia.

Capitolo V - La conquista normanna della Sicilia
Stato della Sicilia sotto gli Arabi: loro cultura, arte e civiltà. I bagni di Cefalà Diana. Gli Arabi, in guerra tra loro, invocano l'intervento dei Normanni. Roberto il Guiscardo e Ruggero d'Hauteville iniziano la conquista della Sicilia. Roccaforte di Traina.
Ruggero sposa Giuditta di Evreux. Lite tra Ruggero e suo fratello. Appare alla storia il giovane Serlone. Epica battaglia di Cerami: protettore san Giorgio. Assedio di Bari.
Conquista di Palermo. Ruggero, gran conte. Muore Serlone. Si arrendono le basi militari arabe: Siracusa e Noto. Ibn Hamdis.

Capitolo VI - Roberto il Guiscardo
Enrico IV di Germania, umiliato a Canossa. Il papa annulla le scomuniche del Guiscardo e lo nomina Protettore della Chiesa. L'imperatore tedesco occupa Roma e costringe papa Gregorio all'esilio. L'antipapa Clemente III incorona imperatore Enrico IV. Il Guiscardo muove contro Roma e imperatore e antipapa fuggono. Romani bersagliano l'esercito normanno e i Normanni si abbandonano a saccheggi, stupri e omicidi. Il Guiscardo torna in Grecia e muore il 17 luglio 1085. Epopea di Boemondo, eroe della prima Crociata. Nel 1099 cade Gerusalemme. La chiesa di SS. Trinità di Venosa, regale tomba della famiglia normanna.

Capitolo VII - Ruggero II re di Sicilia
Ruggero, gran conte di Sicilia. Armonia di tre diversi culti religiosi: cristiano, musulmano ed ebraico. Muore Ruggero I e gli succede il figlio Ruggero II. Legazia Apostolica. Papa Onorio II scomunica Ruggero II per tre volte consecutive ma, militarmente, viene sconfitto. Muore papa Onorio e i cardinali eleggono pontefici: Innocenzo II e Anacleto II Bernardo di Chiaravalle opta per Innocenzo II e Ruggero II si schiera con Anacleto II, definito antipapa. Investitura regia di Ruggero II e sua coronazione il 25 dicembre 1130. Tempesta in mare e Ruggero implora Dio perché gli eviti una fine ingloriosa. Calma del mare e Duomo di Cefalù. Sommossa di feudatari e vittoria di Ruggero II con reparti arabi.

Capitolo VIII - Bernardo di Chiaravalle
Storia di Gerba. La flotta siciliana sottomette l'isola, covo di corsari. L'imperatore Lotario II decide di scendere nel Meridione italiano. Storia di Bernardo di Chiaravalle. Coalizione contro Ruggero II. L'esercito antinormanno si impadronisce della penisola. Il caldo tremendo di quell'estate costringe l'esercito mercenario a risalire la penisola. Ruggero II, con un potente esercito fa strage del nemico. Muore Lotario. Città alleate del papa messe a sacco. Reazione di Rainulfo. Parentesi sui Chiaramonte. Muore Rainulfo. Re Ruggero e papa Innocenzo non si mettono d'accordo e il figlio di Ruggero cattura il papa che è costretto a riconoscere Ruggero re di Sicilia e Legato Pontificio. Nell'assedio di Bari, muore Riccardo Chiaramonte.

Capitolo IX - Giorgio di Antiochia
Nel 1138 muore l'antipapa Anacleto e Ruggero riconosce Innocenzo II papa legittimo. Riconciliazione di Ruggero II con Bernardo di Chiaravalle. Flotta siciliana contro l'Africa, al comando di Giorgio di Antiochia. Nel 1146 viene predicata da Bernardo di Chiaravalle la seconda Crociata alla quale non interviene Ruggero II: sua motivazione. L'assenza delle forze armate siciliane provoca la disastrosa sconfitta delle armi cristiane. Muore Bernardo di Chiaravalle. Giorgio di Antiochia assalta Corfù, Tebe e Corinto. Nel 1147 la Barberia è vittima della carestia e della peste. Ruggero, per insignorirsi della regione africana, appronta una formidabile flotta, al comando di Giorgio di Antiochia. Storia dell'ammiraglio siciliano e sue conquiste in Africa. Rievocazione del dramma di Ibn Hamdis e suoi versi sulla città di Noto.

Capitolo X - Sancta Maria de Admirato
Giorgio di Antiochia invade i giardini imperiali di Costantinopoli. Al ritorno libera il re di Francia dalla flotta bizantina. Manuele Comneno e Berta du Sulzbach, imperatore e imperatrice di Bisanzio. Alleanza greca-tedesca, contro il re di Sicilia. Nel 1152 muore Giorgio di Antiochia. I Gerbiani insorgono in armi. Reazione di Ruggero II. Filippo di Al Mahadiah, ammiraglio siciliano conquista Bona. Malevoli denunzie a suo carico e sua morte. Il 26 febbraio 1054 muore Ruggero II. Sul trono di Sicilia succede Guglielmo I. Commemorazione di Ruggero II: la sua legislatura e la sua politica. Sua vita privata e sue opere. Il palazzo-castello di Favara. La chiesa di San Giovanni degli Eremiti. La chiesa di Sancta Maria de Admirato, opera di Giorgio di Antiochia. Mosaici della chiesa: Ruggero incoronato da Cristo e Giorgio di Antiochia ai piedi della Madonna. Di Giorgio di Antiochia è il ponte in pietra sul fiume Oreto.

Capitolo XI - Guglielmo il Malo
Moti rivoluzionari in Sicilia. L'esercito siciliano, condotto personalmente da Guglielmo I, annienta l'esercito bizantino. Maione di Bari e suo malgoverno. La flotta siciliana annienta la flotta bizantina. Le popolazioni musulmane dell'Africa si ribellano e massacrano le guarnizioni cristiane. Resiste Al Mahadiah, ma viene occupata da Abd al Mumin. Contro Maione si schierano alti prelati e Goffredo, figlio di Silvestro, conte di Marsico e signore di Ragusa. Matteo Bonello uccide Maione. Guglielmo I in pericolo di vita. Matteo Bonello viene giustiziato. Tancredi si rifugia presso la corte bizantina.
Sommossa del castello di Taverna, in Calabria. Federico Barbarossa. Terremoto di Catania e maremoto di Messina. Palazzo Zisa. Re Guglielmo muore il 7 maggio del 1166.

Capitolo XII - Guglielmo il Buono
Federico Barbarossa e l'antipapa Pasquale III. Lega lombarda e sua vittoria a Legnano.
Stefano di Perche e insurrezione di Palermo. Pietro di Blois. Muore la regina Margherita nel 1183. Altro terremoto, nel 1170, distrugge Catania. Guglielmo II, sedicenne, viene rifiutato come sposo da Zura Maria. Flotta siciliana ad Alessandria d'Egitto e sua sconfitta. Saladino. Tempio di Monreale. Palazzo della Cuba.

Capitolo XIII - Oriente in fiamme
Re Guglielmo II sposa la principessa Giovanna d'Inghilterra. Federico Barbarossa ai piedi di papa Alessandro III. Gualtieri di Mohac. Muore Manuele Comneno; gli succede il dodicenne figlio Alessio II, sotto tutela della bellissima madre Maria. Congiura di Zura Maria e Ranieri di Monferrato. Andronico Comneno si impadronisce di Costantinopoli. Lui sessantenne sposa l'undicenne Agnese, figlia di re Luigi VII. Sicilia contro Bisanzio. Conquista di Tessalonica. L'arcivescovo Eustazio e il corsaro Sifanto.
Isacco Angelo uccide Andronico Comneno. Sconfigge l'esercito siciliano. Accenno a Santa Croce.

Capitolo XIV - La terza Crociata
Matrimonio di Costanza di Hauteville con Enrico VI Hohenstaufen. Margarito di Brindisi, ex Sifanto, distrugge l’armata navale bizantina. Saladino conquista Gerusalemme e assedia Tiro. Crociata cristiana: Filippo Augusto, re di Francia, Riccardo Cuor di Leone, re d'Inghilterra, e Federico Barbarossa, imperatore di Germania. Il Barbarossa muore annegato in Cilicia, il 10 giugno 1190. Arrivano in Sicilia Riccardo Cuor di Leone e Filippo Augusto. Saladino costretto a togliere l'assedio al Krak des Chevaliers. Imprese militari di Margarito di Brindisi; sua biografia. Assedio di Acri e corruzione nel campo cristiano. Muore re Guglielmo II.

Capitolo XV - Saladino eroe dell'Islam
Tancredi di Lecce viene incoronato re di Sicilia. Filippo Augusto e Riccardo Cuor di Leone arrivano in Sicilia. Riccardo pretende e ottiene la dote di sua sorella Giovanna, vedova di Guglielmo II. Riccardo conosce e sposa la bellissima e giovanissima Beren- garia di Navarra. Guido di Lusignao e Corrado di Monferrato. Doti umane di Saladino e sua biografia. Il 12 luglio 1191 si arrende Acri. Riccardo perde l'occasione di conquistare Gerusalemme. Conclusione della terza Crociata. Viene ucciso Corrado di Monferrato. Tregua ed armistizio di tre anni per Gerusalemme. Riccardo torna in Italia e viene catturato dal re di Germania, Enrico VI. Sua prigionia e suo riscatto.

Capitolo XVI - La fine del regno normanno
Ruggero, figlio di re Tancredi, sposa la principessa bizantina Irene. Enrico VI incoronato imperatore. Sua discesa nei territori normanni. Muore Ruggero e Tancredi. Enrico VI conquista la Sicilia. La vedova e i figli di Tancredi, catturati da Enrico VI che, nel 25 dicembre 1194, viene incorato re di Sicilia. Il 26 dicembre 1194, Costanza dà alla luce il figlio Federico. Il principe Filippo, fratello di Enrico VI, sposa la principessa Irene, vedova di Ruggero, figlio di Tancredi. Nell'assedio di Enna, muore Enrico VI. L'arcivescovo Berardo tratta con la curia pontificia per il riconoscimento di Federico II alla successione nel regno di Sicilia.

Capitolo XVII - Il regno svevo di Sicilia
Il 17 maggio 1198, Federico II viene incoronato re di Sicilia. Papa Innocenzo III e suo carattere. Il 27 novembre 1198 muore l'imperatrice Costanza. Gualtieri di Brienne riceve dal papa la contea di Lecce e il principato di Taranto; viene ucciso a tradimento.
Quarta Crociata e conquista di Costantinopoli. Storia della fanciullezza di Federico II. A 14 anni sposa Costanza d'Aragona; due anni dopo nasce Enrico. I magnati tedeschi indicano Federico II come re di Germania. Federico prende la Croce ad Aquisgrana. Il 16 luglio 1216 muore papa Innocenzo III e gli succede Onorio III che, nel novembre del 1220, incorona imperatore Federico. Il quale indice a Capua la prima Dieta; altra Dieta a Messina. Fondazione dell'università di Napoli. Tommaso d'Aquino. Pier delle Vigne. Scuola salernitana.

Capitolo XVIII - Contrasti tra Chiesa e Impero
Destituzione del ribelle Enrico, primogenito di Federico, e suo suicidio. Federico II sposa Isabella, principessa inglese. Il 27 novembre 1247, Federico sconfigge a Cortenuova la Lega ed invia a Roma lo storico Carroccio. Concilio del 1241; la flotta siciliana cattura i cardinali che, via mare, erano diretti a Roma. Papa Innocenzo IV fugge a Lione. Il concilio condanna Federico II. Episodio della Torre Rossa di Palermo. Storia di Ibn Abbàd e sua morte. Musulmani trasferiti a Lucera. Assedio di Parma. Salimbene de Adam. Distruzione del campo di Federico. Pier delle Vigne, accusato ingiustamente, si uccide. Enzo viene catturato dai Bolognesi. Federico II muore il 13 dicembre 1250 e viene sepolto nel duomo di Palermo. Sua storia: imperatore più grande del Medioevo.

Capitolo XX - La fine degli Hohenstaufen
Manfredi, figlio di Federico II e di Bianca Lancia. Papa Innocenzo IV fomenta la ribellione delle città del Meridione ed invita Carlo d'Angiò ad occupare il trono di Sicilia. Corrado IV, erede di Federico, muore misteriosamente, lasciando erede il piccolo Corradino. Lotte tra Manfredi e Pietro Ruffo. Papa Innocenzo IV minaccia di invadere la Sicilia; glielo impedisce la morte. Gli succede Alessandro IV. Manfredi sconfigge l'esercito papalino e fonda una città, con il suo nome, nel 1256. Manfredi viene eletto re di Sicilia; vedovo di Beatrice di Savoia, sposa la principessa Elena. Pietro III d'Aragona sposa Costanza, figlia di Manfredi, il 13 giugno 1262. Il 26 febbraio 1266, battaglia in cui muore Manfredi. Triste destino della sua famiglia. Appare Corradino che, il 23 agosto 1268, viene sconfitto e decapitato. Fine della famiglia sveva.



_______________________________________________

APPENDICE


1 - Vino ed alcool nei precetti coranici
2 - Guglielmo il Conquistatore e l'arazzo di Bayeux
3 - La papessa Giovanna
4 - Albero genealogico degli Altavilla
5 - Traina
6 - La Madonna delle milizie
7 - Romano IV Diogene, basileus
8 - Matilde di Canossa
9 - Abelardo ed Eloisa
10 - Fondazione e dotazione della chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio
11 - Sessualità cristiana e musulmana
12 - Scuola poetica siciliana
13 - Appelatio factam per imperatorem Fretericum
14 - Liberazione dei figli di Manfredi

© 1920-2018 – Tutti i diritti riservati. L'intero contenuto del sito è coperto da copyright.
È vietata la riproduzione, anche parziale, di immagini, testi o contenuti senza autorizzazione (vedi normativa vigente).
Maggiori informazioni? Mettiti in contatto
made by bonu-q